TOUR OF HAINAN – Tappa 5

Per la quinta tappa del Tour of Hainan, i corridori si sono spostati sempre più a sud dell’isola. Dopo 178,4 chilometri, sono arrivati a Lingshui, conosciuto per la sua riserva naturale protetta dedicata ai macachi. 

E con un tracciato di nuovo pianeggiante, lo scenario era già conosciuto: una fuga controllata dalle squadre dei favoriti e una volata. Ma a differenza delle prime tappe tutti non si sono accontentato di controllare: ai -25 dal traguardo, Alessandro Tonelli, Jacopo Mosca (Wilier Triestina) e Davide Orrico (Vorarlberg Santic) sono usciti dal plotone per aggiungersi a un gruppo di altri tre corridori – Guillaume Boivin (Israel Cycling Academy), Peter Schulting (Monkey Town) e Simon Pellaud (nazionale svizzera). 

In una tappa quindi molto animata è finalmente stato Manuel Belletti a fare il bis. Il velocista della Androni è stato più forte del tedesco Jannik Steimle (Vorarlberg Santic) e l’olandese Raymond Kreder (Team UKYO). Grazie alla sua vittoria, Belletti indossa la maglia gialla di leader con 7 secondi di vantaggio su Kreder e 17 su Davide Ballerini (Androni Giocattoli). 

Sempre più in condizione, Mirco finisce ottavo della volata e ottiene il suo migliore risultato proprio come nella quinta tappa dell’anno scorso (7°). Grazie a questo entra nella top ten nella classifica generale: 10° a 22 secondi dal leader. 

Oggi ho tirato la volata ad Albanese ma purtroppo è rimasto chiuso quindi non ha potuto lottare con gli altri. 

Domani sarà una tappa dura quindi vedremo chi riuscirà a tenere duro. Mi sento bene ma la tappa di oggi è stata dura, vediamo se si recupera perché siamo a fine stagione. 
Nell’ultima corsa, dai tutto quello che è rimasto nel serbatoio però cerchi anche di capire quale sia la situazione migliore per spendere anche in base alla tappa da fare. 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *