TOUR OF HAINAN – Tappa 8

La penultima tappa del Tour of Hainan era anche la tappa regina della tredicesima edizione della corsa cinese. Se la maggior parte dai 192,7 chilometri da percorrere tra Longwuman e Chiangjiang era pianeggiante, i corridori hanno poi dovuto affrontare una salita classificata fuori categoria (7,5 km con una pendenza media del 7,2 %) per arrivare al traguardo. 

I candidati alla successione di Jacopo Mosca, vincitore nel 2017, sapevano quindi che era il momento giusto per dare il massimo e indossare la maglia gialla. Roy Goldstein (Israel Cycling), Joey Van Rhee e Peter Schulting (Monkey Town), Oleksandr Polivoda (Ningxia Sports) e Kohei Uchima (Nippo – Vini Fantini) lo hanno capito bene andando in fuga ma nonostante un vantaggio di oltre dieci minuti, non hanno potuto resistere al lavoro del Team UKYO, della Delko Marseille, della nazionale svizzera e della Bardiani. 

E dopo essersi messo in evidenza sulle strade del Giro d’Italia e aver vinto la classifica scalatori del Giro di Slovenia, Fausto Masnada si è aggiudicato la tappa con cinque secondi di vantaggio sullo svizzero Gino Mäder (nazionale svizzera) e sei sul Francese Julien El Farès (Delko Marseille). L’italiano della Androni indossa la maglia gialla per due secondi; Gino Mäder e Julien El Farès completano il podio. 

Mirco finisce questa tappa dura 67° a 11’51”, in un gruppo di altri quattro corridori tra cui due compagni di squadra, Paolo Simion e Vincenzo Albanese. Nella classifica generale ora è 42° a 13’54” dal leader mentre Lorenzo Rota perde 10 posti ed è 15° a 1’55” da Masnada. 

Oggi è stata una giornata molto dura sia per il vento che per la gestione della tappa dalle squadre di classifica. Abbiamo fatto il possibile è l’importante è avere dato il massimo. 

Domani è un’altra bella tappa dove possiamo fare bene. Sappiamo che la classifica è andata quindi proveremo la tappa. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *