CAMPIONATI ITALIANI CRONOMETRO

Dopo un Giro di Slovacchia e un Memorial Pantani complicati, Mirco ha partecipato questo giovedì al suo primo campionato italiano a cronometro da professionista. 

L’uno dopo l’altro, i 29 concorrenti hanno preso il via a Cavour per affrontare un tracciato di 41 chilometri senza particolari difficoltà altimetriche. Un percorso ideale per il campione uscente della prova a cronometro; protagonista ai Mondiali di Innsbruck domenica scorsa, Gianni Moscon (Sky) è riuscito a conservare la sua maglia tricolore. 

Il trentino di 24 anni si impone per due secondi su Filippo Ganna (UAE Emirates) e 57 su Fabio Felline (Trek Segafredo). Alessandro De Marchi (BMC) è il quarto corridore che è riuscito a percorrere i 41 chilometri con una media oraria superiore ai 50 km/h. 

Al femminile, Elena Cecchini (Canyon SRAM Racing) ha vinto con 11 secondi di vantaggio su Vittoria Bussi e 15 su Rossella Ratto (Cylance Pro Cycling). Ma la corsa e soprattutto stata caratterizzata da un problema di segnalazione a 200 metri dal traguardo che ha fatto sbagliare strada a Elisa Longo Borghini, triplice campionessa (2014, 2016, 2017) della prova a cronometro. 

Mirco finisce 17°, a 5’19” di Moscon (media oraria: 46,942 km/h). I suoi due compagni di squadra, Alessandro Tonelli e Giovanni Carboni, finiscono rispettivamente 11° e 14°. 

Moscon ha una condizione strepitosa quindi la sua vittoria non mi sorprende. Non ha vinto a Inssbruck ma sono contentissimo per Valverde. 

Dopo due gare difficili, posso dire che sto meglio. Vedo il bicchiere mezzo pieno: sembra che sia fuori da quel virus che mi ha buttato un po’ giù di forma. 
Anche se non era la mia più bella prestazione ho raccolto finalmente buone sensazioni. Non era un obiettivo fisso per me quindi sapevo più o meno cosa aspettarmi. 

Adesso mi focalizzo sul Gran Premio Bruno Beghelli di domenica. Vedremo come andrà la corsa ma Guardini e soprattutto Simion, che transita in un bel stato di forma, saranno i nostri riferimenti. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *