CRO Race – Tappa 3

Arrivando a Okrug, piccola città di 3.500 abitanti nel sud della Croazia, i corridori dell’ottava edizione della corsa non immaginavano trovare davanti a loro delle condizioni climatiche apocalittiche.

Dopo solo 20 chilometri sui 154 per andare a Macarsca (Makarska in croato), gli organizzatori hanno deciso di annullare la tappa per forte vento e pioggia. Per poi decidere di far partire i partecipanti per gli ultimi 40 chilometri.

E in una tappa amputata di una gran parte, è stato il kazako Yevgeniy Gidich il più veloce. Il corridore dell’Astana ha beffato Grega Bole (Bahrain) e l’australiano Alex Edmondson (Mitchelton-Scott).

Tappa un po’ complicata per la Bardiani con un 37° per Luca Covili a 22 secondi dal vincitore. Mirco è arrivato 44° con 2’01” di ritardo ed è 47° a 3’17” da Gidich nella classifica generale.

Oggi era un disastro. La tappa è stata annullata dopo 20 chilometri per un forte vento, acqua e freddo. Poi hanno deciso di farci partire e fare gli ultimi 40 chilometri. 

Prima della salita mi sono imbarcato su una curva. Sono rientrato davanti a inizio salita ma ero già a tutta per recuperare se no arrivavo nel gruppo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *