CRO Race – Tappa 5

La tappa regina dell’ottava edizione della CRO Race ha preso il via a Porto Albona (Rabac in croato), un piccolo comune di circa 1.500 abitanti nel nord-ovest della Croazia. E dopo solo 30 chilometri sui 138 che portano a Platak, stazione sciistica presso la città di Fiume, i corridori hanno affrontato una prima salita, classificata di seconda categoria.

Dopodiché direzione Ucka per affrontare l’unica salita Hors Catégorie della corsa, una salita lunga 7 chilometri al 9,2%. E dopo due traguardi volanti, salita finale, di prima categoria.

Un finale per gli uomini forti del gruppo come lo ha dimostrato Adam Yates, secondo della Tirreno-Adriatico e quarto della Liegi nel 2019. Il britannico della Mitchelton-Scott aggiunge una quarta vittoria al suo palmares questa stagione tagliando il traguardo con dieci secondi su Davide Villella (Astana), Victor De La Parte (CCC) e Pierre Rolland.
Luca Covili realizza una bella ascensione e offre alla Bardiani una nuova top 10 con un 9° posto a 53 secondi da Yates.

Yates che oltre alla vittoria indossa anche la maglia di leader con 15 secondi di vantaggio su Davide Villella.

Come previsto, Mirco ha affrontato la tappa in gestione ed è arrivato 41° a 16’21” dal vincitore. Perde un posto nella classifica generale ed è 46° a 20’29”.

È stata una tappa in gestione piena e tutto va bene prima di affrontare l’ultima giorno di corsa della stagione. Un giorno che sarà come gli altri anzi con un’atmosfera più rilassata forse. Cercherò di fare bene e di centrare un’ultima fuga. 

Poi sarò contento di poter tornare a casa e di stare giorni interi con la famiglia, quello che non posso fare durante la stagione. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *