CZECH CYCLING TOUR – Tappa 4

Ritorno a Olomouc, città di partenza della seconda tappa, per la quarta e ultima tappa del 9° giro della Repubblica ceca. Arrivo a Dolany, piccola città a nord-est di Olomouc dopo 147,9 km e un circuito finale di 9 km da percorrere 9 volte. 

Un tracciato ideale per permettere ai velocisti di misurarsi in una volata di gruppo e concludere la corsa, classificata 2.1 nell’UCI Europe Tour, con una vittoria. 

Dopo la Bora-Hansgrohe nella crono a squadre inaugurale, l’austriaco Riccardo Zoidl e il ceco Michael Kukrle un italiano è riuscito a imporsi in Repubblica ceca. 

A Dolany, Filippo Fortin è stato il primo a tagliare il traguardo. Il corridore della Felbermayr – Simplon Wells precede Andrea Guardini e il ceco della CCC Sprandi Polkowice Frantisek Sisr. Come annunciato da Mirco, la Bardiani ha lavorato sodo per il suo velocista come lo confermano il 7° posto di Vincenzo Albanese, il 13° posto di Paolo Simion e il 59° posto di Paperino, che tagliano tutti il traguardo nello stesso tempo del vincitore. 

L’austriaco Riccardo Zoidl si aggiudica la vittoria finale e precede due corridori della Bora-Hansgrohe: il tedesco Andreas Schillinger (1’01”) e il lettone Aleksejs Saramotins (1’03”), cinque volte campione nazionale nella prova in linea. 

Zoidl si aggiudica anche la maglia della classifica a punti.
Il norvegese Torjus Sleen (Uno-X Norwegian Development) è il migliore giovane della corsa.
Il tedesco Sebastian Baldauf (WSA Pushbikers)  precede Mirco di 9 punti nella classifica scalatori
La Wilier Triestina è la migliore squadra del 9° giro della Repubblica ceca. 

Un po’ di rammarico nella mancata vittoria c’è ma abbiamo dato tutto il massimo. È comunque un buon risultato. Credo che più di così era difficile fare. 
Per noi il bilancio è salito un po’ con la tappa di oggi. Il nostro obiettivo principale è la Coppa Italia. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *