GIRO D’ITALIA – Tappa 17

181 chilometri tra Commezzadura e Anterselva, una salita di quarta categoria e due di terza categoria tra cui la salita finale, molto impegnativa dai -5,5 fino all’ultimo chilometro con 4,5 chilometri all’8,5 chilometri medio. Tutto un programma per i corridori presenti alla partenza della diciassettesima tappa.

Una tappa ideale per le squadre e i corridori desiderosi di farsi vedere o di vincere prima dell’arrivo domenica a Verona. L’occasione per i favoriti di creare o di ridurre il distacco con i rivali. Tutti gli ingredienti necessari per offrire di nuovo un bello spettacolo ai tifosi.

Dopo un primo tentativo nei primi chilometri con sessanta corridori in testa, la fuga giusta  si è creata dopo il Passo della Mendola (BZ). 18 uomini tra cui Mirco, Fausto Masnada, Valerio Conti, Esteban Chaves, Bob Jungels o Davide Formolo, .il meglio classificato alla partenza con un 12° e 11’51” di ritardo sul leader. 

Un gruppo di uomini desiderosi di vincere una tappa a quattro giorni dell’arrivo a Verona. Gli attacchi sono quindi stati numerosi ed è finalmente stato Nans Peters ad arrivare per primo nello stadio di biathlon e ad affrontare l’ultimo rettilineo dopo il poligono di tiro.
L’ex maglia bianca si aggiudica la sua prima vittoria da professionista davanti a Esteban Chaves (1’34”) e Davide Formolo (1’51”).

Mirco taglia il traguardo al 17°, a 3’41” da Peters e 58″ prima della maglia rosa Richard Carapaz. L’ecuadoriano prende 7 nuovi secondi a Primož Roglič e Vincenzo Nibali e possiede ora 1’54” di vantaggio sullo Squalo. 

Nelle altre classifiche, Démare conserva la sua maglia ciclamino, Ciccone la sua maglia azzurra e Miguel Angel Lopez la sua maglia bianca.

Oggi non ero nel mio campo ideale però penso di essermi difeso bene. Ovviamente, la condizione buona aiuta.
Perché non sono riuscito a lottare fino alla fine con il resto del gruppo di testa? Non saprei. Magari come dice Bruno devo provare a migliorare con il peso. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *