TOUR DE LUXEMBOURG – Tappa 3

Per i corridori dell’ottantesima edizione del Giro del Lussemburgo, non c’era tempo stamattina la famosa acqua frizzante di Rosport, città di partenza della terza tappa. Dopo 34 chilometri, primo traguardo volante e 6 chilometri dopo, primo GPM del giorno.

E nonostante un altro GPM di prima categoria e uno di seconda categoria da scalare tre volte sul circuito finale, i 159,8 chilometri del giorno sono stati percorsi a una media oraria di 44,45 km/h.

Come per le due prime tappe, il vincitore è stato designato dopo una volata: il tedesco John Degenkolb alza le braccia per la prima volta della stagione. Il corridore della Lotto Soudal è stato più veloce del rumeno Eduard-Michael Grosu (Nippo Delko) e del belga Pieter Vanspeybrouck (Wanty Gobert).
Grazie al suo secondo posto, Grosu indossa la maglia di leader e quella della classifica a punti.

Per la Bardiani, la tappa è coronata dal successo, Vincenzo Albanese indossando la maglia della classifica dei giovani.
Mirco taglia il traguardo al 93° posto, 1’16” dopo Degenkolb; nella classifica generale è ora 104° con un ritardo di 6’43” sul nuovo leader.

Oggi Albanese ha fatto una bellissima tappa. 

Per quanto riguarda me, mi sento bene. Sento naturalmente che manca qualcosina però con le corse penso di guadagnarlo. 
Per questa corsa, è difficile fare piani, valuterò giorno per giorno però se ci sarà l’occasione, ovviamente attaccherò. 

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *