TOUR DE LUXEMBOURG – Tappa 4

La penultima tappa del Giro del Lussemburgo era anche la più lunga dell’ottantesima edizione con 201 chilometri al programma tra le due città vicine di Rodange e Differdange passando per Putscheid, al confine con la Germania.

Un tracciato simile a quello delle tre prime tappe con una successione di saliscendi ideale per i corridori desiderosi di andare in fuga. Una fuga c’è stata, e Mirco l’ha trovata per la prima volta però il vento ha condizionato tutto e i battistrada sono stati ripresi ben prima del traguardo.

A Differdange, Diego Ulissi è stato il più veloce di una volata in quattro. Grazie alla sua vittoria, la seconda dopo quella della prima tappa, l’italiano della UAE indossa di nuovo la maglia di leader con 17 secondi di vantaggio sul belga Aimé De Gendt.
Sfortunatamente, Vincenzo Albanese perde la maglia della classifica dei giovani a favore del francese della AG2R Aurélien Paret-Peintre.

Mirco taglia il traguardo al 85° posto, con un ritardo di 11’50” ed è 97° nella classifica generale, a 18’38” da Ulissi.

Oggi è stata una giornata buona, sono riuscito ad andare in fuga. La gamba è buona però mi manca ancora un po’ il finale. 

Eravamo otto corridori e abbiamo fatto 120 chilometri di fuga, andavamo d’accordo. Però dietro hanno fatto ventagli e ci hanno preso a 50-60 circa dall’arrivo. È stata una giornata stra alta di media e di ritmo. 

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *