Tour of China I – Tappa 3

Dopo un lungo giorno dedicato ad una trasferta di 1500 chilometri, i corridori del Giro della Cina sono arrivati a Huangshi per la terza tappa della corsa. Nonostante la presenza di laghi e montagne come attrazioni principali della città-prefettura cinese, hanno solo dovuto affrontare due volte una salita di quarta categoria.

Una nuova tappa pianeggiante e quindi una volata al programma. Con un lavoro per Mirco, il leader della corsa: lavorare per i velocisti della squadra ed evitare sperare di non vedere un avversario prendere gli abbuoni.

Missione compiuta per Paperino, che ha permesso a Guardini di ottenere un bel terzo posto. Solo il coreano Kyoung Ho Park (KSPO) e Marco Benfatto (Androni) sono stati più veloci del tregnaghese (VR).

Mirco conserva la maglia gialla almeno per un altro giorno con 7 secondi di vantaggio sull’australiano Hayden McCormick e 9 sul russo Artem Ovechkin.
Con il punto vinto oggi nel GPM, Maronese è alla pari con il mongolo Jambaljamts Sainbayar (Ferei).

Oggi abbiamo fatto un bel lavoro. La classifica è cortissima ma siamo riusciti a non perdere secondi dai diretti interessati quindi siamo soddisfatti. 

Nelle prossime tappe, sarà difficile anticipare le volate quindi dovremo di nuovo lavorare come l’abbiamo fatto oggi. Domani ci sarà una volata e giovedì la corsa sarà più impegnativa. 

È vero che da giovane non avrei mai immaginato di correre un giorno in Cina, di indossare la maglia di leader e di essere in misura di vincere la corsa. Anzi io se non fossi passato professionista forse non avrei mai preso l’aereo. 

Sicuramente sono soddisfatto delle maglie distintive che ho già indossato o vinto però il mio status non è diverso. Io sono lo stesso di quando ho cominciato a correre. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *