TOUR OF SLOVENIA – Tappa 1

Dopo un bel Giro nonostante la frustrazione di aver mancato l’opportunità di vincere una tappa e un Gran Premio di Lugano difficile, Mirco faceva il suo rientro in una corsa a tappe questo mercoledì in Slovenia, una corsa alla quale non ha mai partecipato.

Come tutti gli altri concorrenti, era aspettato nella capitale del paese, Ljubljana, per la grande partenza.  E al programma della prima tappa, 171 chilometri da percorrere verso Rogaška Slatina, un comune situato al confine con la Croazia. 

Dopo qualche chilometro, prima difficoltà, una salita di quarta categoria (3,4 km al 5,2%). Poi un traguardo volante, una salita di terza categoria (1,4 km al 9,3%) e un altro TV. Un percorso fatto per gli uomini desiderosi di andare in fuga. Gli ultimi battistrada sono stati ripresi a -6 dal traguardo.

E in volata, il più veloce è stato Pascal Ackermann. Il campione nazionale tedesco, doppio vincitore di tappa e maglia ciclamino dell’ultimo Giro ha beffato gli italiani Giacomo Nizzolo (Dimension Data) e Simone Consonni (UAE).
Ackermann indossa quindi la prima maglia verde di leader, con quattro secondi di vantaggio su Nizzolo e sei su Consonni.

Mirco taglia il traguardo 86° a 8’05” dal vincitore. Nella classifica generale, è 86° a 8’15” da Ackermann.

Oggi è stata una tappa proprio storta, avevo niente gambe! Non riuscivo a spingere come volevo e i valori erano bassi per i miei standard. Speriamo che sia solo una giornata storta.
Comunque è la prima volta che tengo duro dopo il Giro. Mi sento anche un po’ stanco. 

È vero che speravo di provare a fare un bel risultato su qualche tappa ma viste la situazione attuale, valuterò giorno per giorno. Per la squadra, l’obiettivo è sicuramente una vittoria di tappa.  

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *