TOUR OF SLOVENIA – Tappa 3

Piccolo comune di circa 20.000 abitanti noto per la produzione del luppolo e delle erbe officinali, Žalec accoglie la partenza della terza tappa del Tour of Slovenia. Una tappa lunga 169,8 km verso l’ovest per raggiungere Idria, un piccolo comune non lontano dal confine italiano noto per la produzione di pizzi.

Una tappa che ha di nuovo dimostrato che il territorio sloveno non è in maggior parte considerato come alpino o prealpino per caso: due salite di quarta categoria, una di terza categoria e una di seconda categoria.

L’occasione per i corridori desiderosi di anticipare un eventuale arrivo in volata. Un’occasione colta da Marco Maronese (Bardiani), Lorenzo Fortunato (Neri Sottoli), David Per (Adria Mobil) e Benjamin Hill (Ljubljana Gusto Santic). E se il gruppo ha avuto fino a 7 minuti di vantaggio, sono finalmente stati ripresi da altri attaccanti tra cui Diego Ulissi e Aleksandr Vlasov.

E dopo l’ultima salita, l’italiano della UAE, già vincitore del Gran Premio di Lugano, è riuscito a creare un distacco sufficiente con il russo per poter alzare le braccia.
Grazie a questa vittoria, Ulissi si veste di verde e possiede 12 secondi di vantaggio su Vlasov e 17 su Giovanni Visconti (Neri Sottoli) nella classifica generale.

Mirco è arrivato 56° a Idria, a 8’12” da Ulissi. Nella classifica generale è 69° a 30’08” dal nuovo leader.

Oggi è ancora un po’ meglio. Non siamo ancora al top ma almeno va meglio. 
Con le sue caratteristiche, forse Maronese non era l’uomo più indicato per una fuga che vuole arrivare alla fine ma almeno ci siamo fatti vedere. 
Domani vediamo di supportare Rota e Savini in quello che sarà la tappa più difficile. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *